Iscriviti alla nostra lista e-mail e scarica una copia del Pathway Prayer Process ©

Siamo la soluzione

by | APRILE 4, 2020 | Articolo, Blog, manifestare, Post Recenti | 0 commenti

Nel corso degli anni, abbiamo sviluppato tutti gli strumenti - come la meditazione, gli studi spirituali e l'esercizio quotidiano - per aiutarci ad affrontare le sfide della vita quotidiana. Ma come tutti sappiamo, la vita ordinaria è finita settimane fa. Le ultime notizie, la quarantena e le statistiche aggiornate mi hanno lasciato intorpidito. Ho molta familiarità con molte strategie spirituali, quindi di fronte a questo stress crescente, ho portato il mio dilemma alla risorsa spirituale più affidabile che abbia mai incontrato: i registri Akashici, cui si accede dal Pathway Prayer Process ©.

Per sondare questo regno a livello d'anima, ho posto domande così potenti che potevo sentirle nelle mie ossa: “Cosa mi sta trattenendo in questo ciclo doloroso? Come posso essere tranquillo in mezzo a questa tempesta? Come posso essere utile in nome del cielo agli altri? " E poi, sono stato guidato a vedere dove riposavano la mia fiducia e fiducia. Ah, ho scoperto che mi stavo appoggiando al mio sé mortale, fallibile, umano, e mi stavo logorando nel processo.

Nel corso degli anni, mi sono arreso al Divino in molti modi e in molte aree della vita. Ma ora, in questo periodo tumultuoso, ero tornato indietro sul mio modello più antico di tutti i possibili, l'autosufficienza estrema. Nessuna meraviglia che ero così stressato! Il mio io finito non è assolutamente all'altezza della portata della crisi. Mentre spostavo coscientemente la mia dipendenza, piegandomi davvero nell'eterno interiore, il sollievo mi travolse.

L'opportunità che ci attende è semplice ma non facile. Appoggiati all'infinita presenza della vita: l'amore, la luce, la bontà della vita. Eterna, immortale e vitale, questa essenza è all'altezza del compito come non lo sono i nostri sé mortali. La pandemia ci ricorda che mentre questo potere è dentro di noi, non siamo la fonte del potere. Quando ci appoggiamo alla Sorgente, possiamo rilassarci un po '. Possiamo permettere a quell'energia di infonderci, in modo da poter essere agenti attivi per la soluzione. Per il bene.

Mentre tu e io percorriamo il terreno inesplorato davanti a noi, connettiamoci con maggiore pace chiedendoci periodicamente: “Dove sto facendo affidamento? Sul mio sé umano meraviglioso, ma limitato? O sull'infinita forza vitale interiore? ” QUESTO è il momento di esercitarsi nell'infinito Divino interiore. Provalo ancora e ancora, fino a quando non avrai il sollievo e la rinnovata energia che meriti così pienamente!